Senza categoria

Chiudere e aprire gli occhi

31 dicembre 2014

Chiudere gli occhi davanti alle parole e alle immagini che andavo a leggere e vedere solo per il gusto di farmi del male.

Chiudere gli occhi per un attimo, e riaprirli davanti alle immense fortune della mia vita.
Sgranarli per osservare meglio i riccioli di mia figlia, i sorrisi dell’uomo che amo, gli abbracci della mia famiglia e dei miei amici.
Aprirli per accorgermi delle buone notizie, dei sogni che ho realizzato e dei sogni che devono ancora schiudersi ma sono lì, a due minuti da me.
Aprirli per imparare qualcosa ogni giorno, come quando ero piccola ed ero felice quando riuscivo a leggere le prime parole sui cartelli e sulle pubblicità. Un piccolo passo alla volta, come i bambini, senza l’arroganza degli adulti che pensano di poter sempre correre da soli.
Dire grazie rivolgendo lo sguardo verso il cielo, perché quel grazie possa volare su fino alle nuvole, dove stanno i desideri e le preghiere, e dove tutto può trasformarsi e diventare realtà.
Tenerli bene aperti, i miei occhi, per poter vedere chi ha bisogno d’aiuto, e per cominciare finalmente a fare qualcosa, smettendo di dire che da domani farò di sicuro qualcosa.

Cercare di rinascere bambina ogni giorno, e di amare il mondo con l’irruenza e la tenerezza della bambina che ho sempre al mio fianco.

Auguri, di cuore. Che questo 2015 possa essere un po’ bambino per tutti.

Ti potrebbe interessare anche

4 Commenti

  • Rispondi Mamma Avvocato 1 gennaio 2015 at 3:40

    GraZie. Auguri anche a te: che questo 2015 meriti di essere guardato ad occhi sgranati!

  • Rispondi Federica MammaMoglieDonna 1 gennaio 2015 at 16:21

    Mi piace, buon anno Vale!

  • Lascia una Risposta