inviaggiodinozzein3 viaggi

In viaggio di nozze in 3

5 agosto 2013
Il primo viaggio di nozze in cui mi sono immaginata protagonista – avrò avuto 12 o 13 anni – è stato sull’Orient Express. Non sapevo nemmeno dove passasse esattamente, ma sapevo che mi sarebbe piaciuto attraversare un pezzo di mondo in treno, possibilmente incontrando lo stesso tipo di personaggi del giallo di Agatha Christie.
Poi è stato il turno di Venezia. Ci ero stata in gita al liceo, e avevo deciso che avrei passato una romanticissima luna di miele lì, possibilmente nel periodo del Carnevale. Lui (ogni volta con un volto diverso), io e tantissime nuvolette rosa sulle quali volare. Per qualche anno mi è piaciuto molto. Finché non mi sono innamorata per la prima volta.
Con l’arrivo delle prime delusioni d’amore e le conseguenti riflessioni sul senso dell’amore, ma soprattutto con le prime letture americane, ho deciso di spostarmi: un’automobile cabrio, noi due, e la polvere della route 66 che ci rotolava accanto. I miei piedi sul cruscotto, un lui sempre pronto ad affrontare ogni avventura, e un saloon scuro e fumoso dove riposarci, mangiare hamburger e bere birra ghiacciata.
Mai mi sarei immaginata in viaggio di nozze in tre, e mai potrei immaginare, oggi, un viaggio di nozze diverso.
Partiamo fra qualche giorno, destinazione Stati Uniti, ma la Route 66 – che mi piacerebbe tantissimo, un giorno, fare tutta, da Chicago a Los Angeles – ci sembrava troppo calda e lunga per una bambina di quattro anni. Quindi andremo nella parte più fresca, a Nord Ovest, partendo da Vancouver, per poi scendere giù verso la California e arrivare in una delle città più belle che abbia mai visto, San Francisco.
L’Orient Express, Venezia e il Coast to Coast richiusi in una scatolina chiamata “passato”. O forse “futuro”.
Perché in un viaggio, come nella vita, la magia sta in quell’istante in cui, con la mappa in mano, ti rendi conto che preferisci quell’altra strada, quella che non ti aspettavi. E la mappa la accartocci e la butti sul sedile posteriore. E alzi il volume della musica.

Ti potrebbe interessare anche

30 Commenti

  • Rispondi SF 5 agosto 2013 at 17:15

    Come funziona? Tu sei la radio, Guia la musicassetta e il papà il borsellino???
    Ahahahah, scusa ma mi è scappata!

    Buon viaggio!!!
    S

    • Rispondi Vale - Bellezza Rara 5 agosto 2013 at 17:33

      :))) Eh, potrebbe anche essere! Ma in realtà il borsellino sono i nostri amici, dato che abbiamo fatto la lista nozze in agenzia di viaggi! Quindi è un po’ come se portassimo ognuno di loro con noi! 🙂
      Grazie!!!

    • Rispondi Pellegrina 5 agosto 2013 at 22:03

      E’improbabile che mi sposi mai, ma nel caso l’idea della lista di nozze te la rubo fin d’ora.

    • Rispondi Vale - Bellezza Rara 6 agosto 2013 at 9:38

      Fai bene! Poi ti dirò com’è andata! Ciao Pellegrina!

    • Rispondi Pellegrina 6 agosto 2013 at 21:49

      Buon viaggio! curiosissima del racconto.

  • Rispondi Princi 5 agosto 2013 at 17:22

    Quando senti davvero il volume della musica su quell’auto capisci che non si tratta più di un sogno ma che è tutta realtà! Buon viaggio di nozze;)

  • Rispondi Alice dalla nascita 5 agosto 2013 at 17:44

    Divertivi voi tre! Cartina o no, seguendo solo l’istinto. Io ho fatto S.Francisco-Los Angeles in macchina, 24 anni fa, ora che mi ci fai pensare – arghh,
    bellissimo e con la musica come colonna sonora. E non ci sono più tornata, ma rimedierò, prima o poi!
    Buon viaggio di nozze, famiglia!

  • Rispondi Loredana Gasparri 5 agosto 2013 at 18:16

    Un gran bel viaggio di nozze, sicuramente.
    E la tua Guia potrà dire di averne fatto uno ben in anticipo su tutte le sue amiche…:-D

  • Rispondi Sabina 5 agosto 2013 at 21:29

    Buon viaggio allora! E portate felpa e pantaloni lunghi per San Francisco: la nebbia non perdona d’estate!!!

  • Rispondi Starsdancer 5 agosto 2013 at 22:09

    Oh ma che bello 🙂 buon viaggio allora 🙂

  • Rispondi Mamma Avvocato 5 agosto 2013 at 22:13

    La magia del viaggio secondo me sta anche nella libertà di cambiare itinerario, sta nella scelta, nell’attesa, nello spirito aperto al nuovo e diverso…buon viaggio di nozze a voi ed al piccolo risultato del vostro amore!!!

  • Rispondi Anonymous 5 agosto 2013 at 22:21

    Buon viaggio cara dolce Vale!
    Chissa’ che meravigliosi racconti nasceranno da questo bellissimo viaggio.
    Un abbraccio
    Alessia

    • Rispondi Vale - Bellezza Rara 6 agosto 2013 at 9:33

      Ciao Alessia! In effetti quello nella foto con la radio è un quaderno sul quale vorrei scrivere un po’! Un abbraccio a te!

  • Rispondi Francesca Taioli 5 agosto 2013 at 22:27

    Buon viaggio!lo sarà sicuramente anche per Guia con due genitori capaci di alzare il volume quando serve!;)

  • Rispondi MammaInSE 5 agosto 2013 at 23:09

    Vi auguro di cantare a squarciagola fino a finire la voce, di guardarla dormire in macchina, prendervi per mano e godervi il vostro amore!

  • Rispondi Adriana Fusè 6 agosto 2013 at 13:44

    Vale il 3 è il numero perfetto, sarà un viaggio di nozze magico e gli altri viaggi sono il futuro ne son certa magari in 4!
    Divertiti, riposati, goditi ogni istante, fai mille foto perchè io sono curiosissima!!!
    Ti stringo forte
    Adri

  • Rispondi verdeacqua 6 agosto 2013 at 14:44

    Buon viaggio! (anche noi viaggio di nozze a tre, ce la siamo proprio spassata!)

  • Rispondi Giorgia 9 agosto 2013 at 14:42

    Ieri anche io ho accartocciato una carta e me la sono buttata alle spalle 🙂
    Vorrei riportare la tua frase sul mio gruppo fb di viaggi.Posso? Citandoti naturalmente

  • Lascia una Risposta