Il metodo della bomba atomica libri

Il metodo della bomba atomica (90 battiti al minuto)

8 agosto 2013
Ci sono tanti motivi.
C’è che la sua è stata la presentazione più intensa, divertente e bella del Salone del Libro 2013.
C’è che Noemi ha gli occhioni che parlano, e ha la bellezza di Torino: gentile e con il cuore grande.
C’è che abbiamo lavorato insieme al Salone, e dopo pochi giorni avrei voluto restare a chiacchierare con lei per altri due o tre anni.
C’è che ha realizzato un sogno, e un sogno che diventa realtà è già un racconto emozionante.
Ma c’è soprattutto che Il metodo della bomba atomica è un bellissimo libro. Coinvolgente. Lo apri, leggi le prime righe, e quel momento, quello in cui decidi se legarti ad una storia o no, non lo vivi nemmeno: sei già a correre nel parco, o a casa di Celeste a osservare il suo terrazzino.
Sei nella testa di Leone, o negli occhi blu di Umberto. E sei sotto il cielo di Torino, che vedi passare dall’azzurro al grigio, e che fa da scenario ad un intreccio che non ti aspetti.
E quel ritmo, quei 90 battiti al minuto, li senti tutti. E non ti stacchi più.
E lì dentro c’è tutto: l’amore, l’avventura, il mistero, la ricerca della bellezza.
La storia di una ragazza e del suo cuore veloce.
C’è anche che la vera lit-blogger è Noemi, e io a fare il suo mestiere ho un po’ d’ansia da prestazione, quindi chiudo qua, con un piccolo omaggio, il giorno del suo compleanno.
Tanti auguri, Noemi, e complimenti da me e dalla mia tazzina di caffè!

Ti potrebbe interessare anche

9 Commenti

  • Rispondi Paolina Notaro 8 agosto 2013 at 9:53

    ohhhh sai che oggi è pure il mio di compelanno ???
    lo andrò a comprare sicuramente…
    anche per omaggiare
    questa data che adoro
    8/8 🙂

  • Rispondi Starsdancer 8 agosto 2013 at 15:06

    Sembra veramente interessante 🙂

  • Rispondi Mamma Avvocato 8 agosto 2013 at 19:29

    Www, una scrittrice torinese, pure blogger, un romanzo ambientato a Torino ed una presentazione così….non me lo farò sfuggire, perché so già che mi piacerà, visto le premesse!

  • Rispondi Marika Lopa 10 agosto 2013 at 15:32

    Noemi è molto brava ma anche tu lo sei, quindi non devi avere proprio nessuna ansia da prestazione 😉

  • Rispondi Adriana Fusè 11 agosto 2013 at 9:14

    A parte il fatto che tu sei bravissima… comunque vado a prendere il libro, grazie del consiglio!
    Bacio

  • Lascia una Risposta