Asterix cinema film Guia mamme

Ho una treenne cinefila e concisa in casa.

10 gennaio 2013
Stamattina, a scuola. Come al solito un bacio, un abbraccio e una caressa. Sto per andarmene, quando due braccine mi placcano la gamba destra.
“Mamma – quasi in lacrime – promettimi che dopo la materna andiamo al cinema!”
Allora, benedetta figlia mia, tu non sai quanto mi renda felice scoprirti cinefila. Se avessi solo quei 15 anni in più ti porterei tutte le sere a vedere un film, giuro. E magari faremmo anche il doppio turno: alle 20 uno spettacolo, alle 22 un altro.
E rimarremmo fino all’ultima nota della sigla, fino all’ultima parola, fino a quel simbolino del dolby surround che per me è come vedere la scritta “ok, puoi uscire ora, maniaca dei titoli di coda, che resti rivettata alla poltrona per leggere chissà cosa”
E poi andremmo a mangiare un hamburger commentando attori, musica e dialoghi.
Ma, amore mio grande, hai tre anni. Tre.
E so che hai già visto Madagascar 3 – L’era glaciale 4 – Sammy 2 – Ralph Spaccatutto e ti sono piaciuti, sei stata attenta zitta ferma immobile (ecco, forse durante Sammy 2 un po’ troppo immobile: ti sei addormentata) e poi me ne hai parlato per giorni.
So che li hai capiti, sicuramente più di me, che sarà l’età ma durante Madagascar 3 ho continuato per dieci minuti a chiedermi perché il circo si chiamasse Eur Circus (immaginando chissà quali strani collegamenti con Roma), quando invece sono semplicemente sempre più miope e si chiamava Fur Circle.
O sempre più di me, che ancora non so, dopo 7 anni, quale sia l’ultima frase di uno dei film che ho amato di più, I segreti di Brokeback Mountain, perché quando l’ho visto, proprio mentre Heath Ledger diceva qualcosa, la mia vicina si è mossa facendo rumore e io non l’ho sentito, e dato che ero al cinema da sola non ho avuto il coraggio di chiedere informazioni e sono tornata a casa con un grande interrogativo in testa.
Ecco, so che sei pronta per restare due ore con gli occhi spalancati e felici, seduta su una poltrona rossa che a volte, dato che pesi poco, rischia di inghiottirti ripiegandosi.
…Ma hai tre anni, e come faccio a farti capire che no, non c’è ogni giorno un film diverso al cinema, almeno non per una bimba alta poco più di un metro?
Così oggi pomeriggio, al ritorno da scuola, di fronte alla tua prima vera crisi d’astinenza da film, io da brava mamma che sa dire di no…ti ho portata nel primo cinema che abbiamo incontrato.
Un secchiello di pop corn, una bottiglietta d’acqua, e poi lui. Asterix. Il film.
E ho anche provato a dirti che forse non essendo un cartone animato non ti sarebbe piaciuto, ma tu niente, testarda e appassionata come un piccolo Paolo Mereghetti pieno di boccoli, sei rimasta seduta dall’inizio alla fine, e hai pure riso, a volte. E alla fine mi hai detto “Bello Asteri.”
E poi a cena ti ho chiesto di raccontarmelo.
“C’erano i cavalieri che andavano al castello e poi la regina che regalava le medaglie. E poi c’era lui che mi piace tanto, quello con la maglia sotto le braccia. Cicciotto”.
Ecco, oltre ad essere super ordinata hai anche il dono della sintesi. Sei davvero mia figlia?

Ti potrebbe interessare anche

33 Commenti

  • Rispondi francesca r. 11 gennaio 2013 at 1:28

    🙂 al cinema tommaso non c’è ancora andato ma è questione di giorni: abbiamo adocchiato “Ernest e Celestine” (sceneggiatura di Pennac… magari ti può interessare) e appena si decideranno a metterlo in programmazione nell’unico cinema del paese dove viviamo ci andremo… per di più i cartoni li guardiamo il sabato sera a casa e, in qualche angolo sperduto e assolutamente deficiente di me, adoro quando, il giorno dopo aver visto La carica dei 101, mi chiede di fare la mamma-cane, che lui fa il bimbo-cane con la macchia nera sull’occhio… 🙂

    • Rispondi verdeacqua 11 gennaio 2013 at 10:44

      Ernest e Celestine è bellissimo! abbiamo portato pietro al cinema per la prima volta a natale a vederlo! COnsigliato assolutamente soprattutto a una treenne! (adorabilissima come sempre!)

    • Rispondi Vale - Bellezza Rara 11 gennaio 2013 at 11:53

      Ma caspita, l’ho perso! L’avevo adocchiato anche io, e poi l’hanno tolto dai cinema qua a Torino, peccato!
      Mi sa che lo vedremo in dvd quando uscirà…Grazie ragazze del consiglio!

  • Rispondi mammapiky 11 gennaio 2013 at 9:01

    Sai che penso spesso a quando potrò portare il mio piccolo al cinema??? Mi sembra una bella scoperta ma visto che ancora, neanche a casa, riesce a guardarsi un cartone dall’inizio alla fine, e visto che ha due anni e mezzo, dovrò ancora aspettare. Certo per maggio e’ in arrivo la sorellina e l’attesa mi sa che si allunga, ma chissà che non sia un bellissimo regalo per il Natale 2013????

    • Rispondi Vale - Bellezza Rara 11 gennaio 2013 at 11:55

      Ciao cara, noi abbiamo aspettato i suoi tre anni, perché prima non ci sembrava pronta. Ti devo anche dire che ancora oggi a casa, con mille distrazioni, fa fatica a guardare un film dall’inizio alla fine, però al cinema cambia tutto: il buio, lo schermo grande, il suono…è molto più magico e lei rimane attentissima fino all’ultimo!

  • Rispondi Barbara Galli 11 gennaio 2013 at 12:10

    Dopo avere letto questo post mi sono un po’ riconciliata con la figura di Depardieu: forse riuscirò a dimenticarmi dell’abbraccio grottesco con Putin e me lo ricorderò anche per i suoi film.
    Grazie.
    Barbara G.

  • Rispondi patama' 11 gennaio 2013 at 12:16

    Avere una figlia con il dono della sintesi deve essere bellissimo. I miei mi raccontano tutto, fotogramma per fotogramma, due volte. Ma se ben ricordo come era avere tre anni, ma anche tredici, potresti portarla in loop a vedere lo stesso film e sarebbe felice lo stesso!

    • Rispondi Vale - Bellezza Rara 11 gennaio 2013 at 13:41

      Sì, infatti mi sta già dicendo che magari potremmo andare a rivedere Ralph Spaccatutto…

  • Rispondi luciebasta 11 gennaio 2013 at 12:17

    Io sono in fase di panico perchè mia figlia seienne sta nicchiando sul cinema; dopo avere iniziato alla veneranda età di 4 anni ora non è più entusiasta: io so il perchè (si tratta dei rumori forti) e so anche che devo lasciarla tranquilla.
    Ma poi chi mi ci porta a vedere gli Avengers e Harry Potter a me?

    • Rispondi Vale - Bellezza Rara 11 gennaio 2013 at 13:41

      :-))) In effetti ieri durante il film pensavo “beh, dai, così riesco ad andare al cinema anche io!”

  • Rispondi Biancume 11 gennaio 2013 at 12:51

    anche la mia Chiara è appassionata, da quando siamo qui non abbiamo ancora sperimentato il cinema francese ma credo sia arrivato il momento giusto ormai riesce a capire tutto (lei, io un pò meno)

    • Rispondi Vale - Bellezza Rara 11 gennaio 2013 at 13:42

      Caspita, impegnativo…beh dai prendilo come una lezione di francese….(oppure tieni il telefono acceso e guardi twitter, come facevo io ogni tanto ieri).

  • Rispondi moonlightclaud 11 gennaio 2013 at 13:18

    Fantastica!
    Semplicemente fantastica!

  • Rispondi Mamma Cattiva 11 gennaio 2013 at 14:51

    Per noi i film sono come i libri: se mi dimostrate di guardarli e leggerli con attenzione non c’è limite e non ci sono compleanni o feste a cui dedicarli. Andiamo spessissimo al cinema e abbiamo già un bel vissuto. A casa teniamo i dvd di quelli che ci sono piaciuti di più. In prima linea quelli di Miyazaki (il mio vicino Totoro, La città incantata, Ponyo, Porco Rosso per capirsi)poetici e divertenti. E dietro questa abitudine c’è sì l’amore per il cinema ma anche il rito dei pop-corn, della ricerca del nascondiglio quando una scena è un po’ paurosa.
    BTW, anche io sono una patita dei titoli di coda soprattutto dei film con una bella colonna sonora o quelli in costume. Il cinema è pura magia anche quando di magia non si parla.

    • Rispondi Vale - Bellezza Rara 11 gennaio 2013 at 21:03

      Idem per noi: libri e film a volontà! Sai che con Miyazaki non abbiamo ancora cominciato? A me piace moltissimo, ma a lei ancora non tanto…
      E comunque sì, il bello è tutto il rito: pop corn, luci spente, ecc.
      ps: oggi abbiamo fatto il cinema in casa, compresi i pop corn fatti in casa…

    • Rispondi Pellegrina 26 settembre 2013 at 23:19

      In gamba la tua bimba. Mi associo all’entusiasmo per M., a partire da Totoro. Sempre di Ghibli ci metterei Arrietty, ma forse è un po’ piccola. Per Totoro è diverso :-).

  • Rispondi Gughi 11 gennaio 2013 at 15:13

    Noi abbiamo esordito con Happy Feet 2 ed è stato un successo! L’ultimo che siamo andati a vedere é stato Ernest e Celestine, bellissimo (e mi sono pure commosso alla fine…)!

    • Rispondi Vale - Bellezza Rara 11 gennaio 2013 at 21:03

      Gughi!!! TU che ti commuovi??? Come me quando sono stata bocciata di Mate Generale? 🙂

    • Rispondi Gughi 14 gennaio 2013 at 7:00

      beh, si, anche i Gughi si commuovono…al cinema é un po’ piu’ facile dissimulare, a casa mi beccano sempre….
      Era generale o finanziaria? o entrambi????

  • Rispondi La mia vita semplice 11 gennaio 2013 at 15:20

    anche il mio seienne ama il cinema e i film! abbiamo amato tantissimo Up!, io mi sono commossa non poco per quanto è poetico e avventuroso

  • Rispondi towritedown 11 gennaio 2013 at 16:28

    Il primo esperimento è stato Cars 2: Pietro aveva da poco compiuto due anni, ci siamo andati di domenica mattina, ad uno spettacolo proiettato appositamente per le famiglie (insonni anche nel weekend), ad un prezzo calmierato (ché andarci in quattro o in cinque costa) e con i seggiolini per le poltroncine (ché sono nani).

    Beh, eravamo pronti ad andarcene alla fine del primo tempo, se non prima, e invece il pupo ha tenuto botta: e si è sparato tutto il film, che poi manco è così semplice da capire.

    Del resto arrivava da mesi di proiezioni domestiche di Cars (il primo).

    L’ultimo esperimento è stato Ralph Spaccatutto: con il padre, ché la mamma quel giorno stava male.

    Spero ardentemente che diventi un appassionato cinefilo, mi impegnerò 🙂

    Ho ricordi ancora molto forti dei miei primi film visti in sala:il primo fu Mary Poppins, il secondo Illibro della jungla. Certo che ero stata fortunata…

    Baci
    Grazia

    • Rispondi Vale - Bellezza Rara 11 gennaio 2013 at 21:04

      Bellissimo Mary Poppins! E ti ricordi Pomi d’ottone e manici di scopa? Vorrei tanto trovare il dvd e farlo vedere a Guia!

    • Rispondi Francesca 12 gennaio 2013 at 1:23

      Pomi d’ottone e manici di scopa era il mio film preferito da bambina e proprio qualche giorno fa l’hanno dato su sky! è stato bellissimo rivederlo con mio figlio;-)) una curiosità ma il meraviglioso museo del cinema di Torino ce l’hai già portata Guia?? e spero tanto che prima o poi tu gli dedichi un post….!

    • Rispondi Vale - Bellezza Rara 12 gennaio 2013 at 11:34

      Ciao Francesca, no, non l’ho ancora portata ma non vedo l’ora! Pensavo di portarla uno dei prossimi weekend. E poi ovviamente ci scrivo un post! 🙂

  • Rispondi Themoon 11 gennaio 2013 at 23:48

    Vale, il tuo racconto e’ bellissimo!
    Non ho parole davvero, vi ho immaginate e mi sono sentita una gran tenerezza dentro e un sorriso e’ spuntato! Ed un pizzico di invidia, il mio e’ ancora concentrato sui milioni di capricci e milioni di No!

    • Rispondi Vale - Bellezza Rara 12 gennaio 2013 at 1:16

      Grazie mille!!! Anche da noi i no non mancano mai, eh…diciamo che si sono un po’ diradati, fortunatamente! Ciao!

  • Rispondi Francesca 12 gennaio 2013 at 22:10

    Oddio Pomi d’ottone e manici di scopa…che fantastico film! Io l’ho in cassetta e devo chiedere a mio nonno di trasferirmelo su dischetto ( ho un nonno molto tecnologico :-)). E vogliamo parlare di FBI operazione gatto???
    Bello immaginarvi al cinema…Guia avrà dei dolci ricordi di pomeriggi con te, di un cinema a sorpresa, voi due e un bicchiere di pop corn. Magia.

    Ps. Pure io al cinema mi fermo in sala fino all’ultimo secondo 😉

  • Rispondi Silvia - Le cose di ogni giorno 15 gennaio 2013 at 11:24

    Anche noi li abbiamo da poco iniziati al cinema. Abbiamo visto Madagascar 3 e Sammy 2. La prima volta il loro stupore mi ha fatto emozionare. Alla fine sono andati anche a toccare lo schermo (“come è grandeeee”).
    A loro danno un po’ fastidio i rumori forti ma nel complesso è piaciuto tantissimo!

  • Lascia una Risposta