il cielo su Torino Torino viaggi

Il cielo su Torino (parte 1)

6 novembre 2012
Questo non è un post su Torino. 
Il post su Torino è nelle bozze da qualche mese. E non sarà solo uno, immagino. Perché sarebbe come scrivere un solo post su E. o su Guia. Due persone che amo profondamente, e che sono l’uomo e la piccola donna della mia vita: come potrei racchiuderli in 2000 battute?
Questo è solo il primo appuntamento con il cielo su Torino.
Perché il cielo in questa città è speciale. Riesce ad essere azzurro come quello di montagna, o bianco e basso come quando sai che sta per arrivare la neve, o rosa quando nasce l’alba e sei ancora in giro o parti presto per un viaggio. E non è un cielo aperto, perché qua a Torino abbiamo la cornice: le montagne da una parte, la collina dall’altra. Siamo torinesi, abbiamo i nostri punti di riferimento, i nostri binari, forse i nostri limiti. Ci lasciamo andare, ma solo a volte, solo quando ci va.
Abbiamo il bianco che inneva le Alpi e che ci urla da lontano che sta arrivando l’inverno, e ci suggerisce di prepararci, di coprirci, perché il freddo arriverà anche qui, ma noi cerchiamo di prolungare l’autunno quanto possiamo, rivettati alle sedie dei nostri dehor, appiccicati ai funghi che ci scaldano solo la testa e ci lasciano ghiacchiare i piedi, ma siamo a Torino, nella nuova Torino, quella colorata: non possiamo chiuderci in casa, non funziona più così. Il grigio ci ha abbandonati ormai da tanto tempo.
E abbiamo le luci d’artista, che sono incantevoli addobbi di Natale, ma sono anche qualcosa in più: sono il simbolo di una città che è rinata e rinasce ogni giorno, di una città che non si è mai arresa, e che, nonostante tutto, vuole continuare a brillare. 
Sono luci emozionanti di notte, particolari di mattina. Soprattutto quando c’è un cielo azzurro come oggi.
Via Po
Via Po
Via Po
Via Po
Via Po
Via Po
Galleria Subalpina
Via Cesare Battisti
Via Roma
Via Sant’Ottavio
Piazza Palazzo di Città
I Murazzi del Po
L’amore ai Murazzi
…E poi, vabbè, come parlare del cielo su Torino senza sentire loro?

Ti potrebbe interessare anche

22 Commenti

  • Rispondi norma jane 6 novembre 2012 at 18:29

    tra due settimane sarò a Torino per un paio di giorni!

  • Rispondi M di MS 6 novembre 2012 at 19:53

    Per un paio di anni ho frequentato Torino. Ricordo questi cieli tersi ed inconfondibili.
    Vorrei organizzare una gita di famiglia proprio per apprezzare le luci d’artista e l’atmosfera prenatalizia!

  • Rispondi verdeacqua 6 novembre 2012 at 22:01

    come mi manca, quanti ricordi, quanto mi piace…

  • Rispondi Cento per cento Mamma 7 novembre 2012 at 0:24

    Adoro la nostra città principalmente per il suo cielo, che sa essere bianco o azzurro a seconda dei momenti. E adoro quo pezzo dei Subsonica, che mi ricorda quanto amo la nostra città.

    • Rispondi Vale - Bellezza Rara 7 novembre 2012 at 1:16

      cara Cri, hai visto che giornate ultimamente? e ogni volta mi dico che poter gestire il tempo, e quindi potere anche fare un giro per fare un po’ di foto alla mia città è una grandissima fortuna. so che mi capisci! 😉

  • Rispondi Marina - La mia vita semplice 7 novembre 2012 at 0:42

    Torino mi emoziona sempre, e la settimana scorsa Torino mi ha ancora stupito con un cielo meraviglioso. Credo di non averla mai vista così bella.

    • Rispondi Vale - Bellezza Rara 7 novembre 2012 at 1:13

      Ciao Marina, sei anche tu di Torino?

    • Rispondi Marina - La mia vita semplice 7 novembre 2012 at 1:57

      no, sono a un’ottantina di km ma in pianura. Però Torino per me sono le fughe da studenti con mio marito che allora studiava al Poli, la nascita di mio figlio, i portici ancora anneriti di via Po, un memorabile concerto di Springsteen allo stadio, quelle stupende librerie… e potrei andare avanti ore!

  • Rispondi GAB 7 novembre 2012 at 0:45

    mentre ti leggevo avevo in mente esattamente quella canzone. E sì, vabbe’, il titolo mi ha aiutata parecchio, 🙂

  • Rispondi Starsdancer 7 novembre 2012 at 9:34

    Io lo conosco solo dai racconti dei miei zii e di mio padre, mi sembra di esserci stata ma ho voglia di visitarlo, e conosco quel cielo è fantastico! Quando avevo 18 anni salii sulle alpi al confine con la Francia proprio li vicino a te, bellissimo 🙂

  • Rispondi Robin :D 7 novembre 2012 at 10:41

    Son venuta solo un paio di volte di sfuggita, ma ho avuto la sensazione di una città unica e molto europea.
    Poi se mi metti anche i Subsonica 😀

  • Rispondi Mirtilla 7 novembre 2012 at 12:43

    Che belle foto! adoro Torino, ci vengo spesso per lavoro (da Milano, anche se anch’io sono piemontese, di Novara) e ogni volta scopro un posto, un paesaggio, una vista più belli.
    Sei fortunata ad abitare in una città così bella!

    • Rispondi Vale - Bellezza Rara 7 novembre 2012 at 15:23

      🙂 Sai che se avessi vinto io nella “battaglia” dei nomi, la mia bimba, Guia, si sarebbe chiamata Mirtilla?

  • Rispondi Loredana Gasparri 8 novembre 2012 at 16:18

    In effetti, da quando ascoltai Il cielo su Torino dei Subsonica anni fa, non posso fare a meno di canticchiarla quando mi capita di vedere questa luce inconfondibile da montagna, che non c’è in nessun altro posto se non qui. E poi Torino sarebbe una città grigia? No, nemmeno dove gli edifici sono grigi sul serio. Anche stamattina c’era un cielo così ridente…peccato che avessi la macchina fotografica scarica! 🙁

    • Rispondi Vale - Bellezza Rara 8 novembre 2012 at 21:37

      Ma sei anche tu di Torino!!! 🙂 Hai ragione: nemmeno gli edifici sono grigi sul serio!

    • Rispondi Loredana Gasparri 9 novembre 2012 at 11:23

      Sì, sono nata e vissuta a Torino per i primi 30 anni, e poi mi sono spostata di una trentina di chilometri quando mi sono sposata…ma sono rimasta molto vicino. 🙂

    Lascia una Risposta